Nel regno dei lemuri

Il fascino della natura di Nosy Be, tra foreste e mare


Il fascino della natura di Nosy Be è noto ai viaggiatori, ma la sua collocazione strategica rende quest’isola un punto di partenza privilegiato per conoscere il nord del Madagascar.

Da qui, infatti, si può partire alla volta di isole straordinarie e acque trasparenti, parchi nazionali e riserve protette dove la natura segue il suo libero corso e gli animali vivono indisturbati.

Il lato verde di Nosy Be

Immerso nel verde e circondato da una suggestiva piantagione di cocco, il Turisanda Club Orangea Village si affaccia sulla grande spiaggia di sabbia dorata di Bemoko, sulla costa ovest di Nosy Be. Fra le molte cose da vedere nell’entroterra consigliamo la Riserva naturale di Lokobe che preserva l’ultimo tratto di foresta primaria locale, con una fitta e inestricabile vegetazione dal clima particolarmente umido. Qui vivono, praticamente indisturbate, diverse specie di lemuri: i macaco, i lepilemuri, i microcebus di Lokobe, oltre a tantissimi rettili e anfibi. La riserva è nei pressi del piccolo villaggio di Andranotsinominy dove si trova anche l'antica tomba del principe Andriamaitso, vissuto attorno al XVII secolo e venerato ancora oggi dai malgasci. La vetta più alta di Nosy Be è lo splendido Mont Passot, con i suoi 300 metri di altitudine. Sulla sua sommità, oltre a godere di una vista straordinaria sul resto dell’isola, si trovano dodici laghi vulcanici dall’intenso colore blu. Questi suggestivi specchi d’acqua sono circondati da un’intricata vegetazione e sono l’habitat naturale dei coccodrilli (animali sacri secondo la cultura locale) che si vedono prevalentemente al tramonto, a pelo d’acqua.

Madagascar - Nel regno dei lemuri 1

Navigando fra le isole del Nord

Madagascar - Nel regno dei lemuri 2

In barca, invece, si può arrivare abbastanza velocemente a Nosy Komba e alla piccola isola di Nosy Tanikely dove suggeriamo di non perdere il bellissimo Parco Nazionale Marino.
Si tratta di un contesto naturalistico davvero splendido, con acque trasparenti e un fondale ricchissimo di fauna e flora marina. La barriera corallina della zona – amatissima da chi pratica snorkeling e immersioni – è l’habitat di pesci chirurgo, pesci balestra, dolcissimi delfini e tante tartarughe. Nosy Komba è un autentico santuario naturale ed è nota anche come ‘isola dei lemuri’.
Se ne possono osservare davvero moltissimi, circa sessanta tipi diversi, ciascuno con il suo carattere, chi più curioso e affabile, chi invece più timido e diffidente.
Nosy Iranja è formata da due isole collegate da una striscia di sabbia di ben 2 km, percorribile soltanto durante la bassa marea. L’atmosfera tranquilla e rilassante di questo luogo lo rende perfetto per giornate di relax in spiaggia ed escursioni in mare con maschera e boccaglio.



A coloro che desiderano fare un po’ di trekking suggeriamo di visitare, nella parte alta di Nosy Iranja, un’autentica curiosità: il faro progettato nientemeno che da Gustave Eiffel nel 1909.

Un pizzico di storia francese nel cuore dell’Africa. Nosy Mamoko, invece, è meno battuta dal turismo ed è conosciuta per le enormi tartarughe terrestri, generalmente centenarie, che hanno scelto questo luogo come habitat d’elezione.

Questa piccola isola è abitata da alcune tribù di etnia sakalava che hanno saputo resistere a molti stravolgimenti storici, dalla forte presenza araba alla colonizzazione europea.

Madagascar - Nel regno dei lemuri 3

In volo verso i canyon

Madagascar - Nel regno dei lemuri 4


Partendo da Nosy Be, questa volta in aereo, suggeriamo di visitare il Parco Nazionale dell'Isalo: un’area naturale protetta nella provincia di Fianarantsoa, a sud del Madagascar. Si tratta di un luogo davvero sorprendente che offre uno scenario molto diverso da quelli tradizionalmente malgasci.

La vista verrà appagata da affascinanti canyon e incredibili pinnacoli di rocce e guglie calcaree, corsi d’acqua che si gettano in cascate e piccoli laghi naturali dove poter fare il bagno.

Queste grandi formazioni rocciose, modellate dal vento nel corso dei millenni, prendono il nome di Massiccio dell'Isalo e costituiscono uno spettacolo unico nel suo genere. All’interno del parco vivono tantissimi volatili e 7 diverse specie di lemuri, fra cui il celebre lemure catta con la tipica coda ad anelli.

Il fascino dell’entroterra malgascio

Sempre partendo da Nosy Be, si può prendere una barca, approdare al vicino porto di Ankify e procedere via terra per un’escursione che porta ad esplorare due delle più affascinanti aree naturali del Madagascar.

In meno di tre ore si arriva alla Riserva speciale dell'Ankarana. Nota come il ‘parco degli Tsingy’, quest’area è caratterizzata da grandi e bizzarre formazioni calcaree di colore grigio, circondate da una foresta rigogliosa, popolata da lemuri e anfibi di molte specie.

Proseguendo verso il nord del Paese, si può raggiungere il Parco Nazionale della Montagna d’Ambra: una vasta area protetta che supera i 1400 metri di altitudine. La zona è interamente ricoperta da una lussureggiante vegetazione interrotta dal corso di torrenti che si lanciano in spettacolari cascate. Un vero e proprio paradiso naturale e antropologico tutto da scoprire.

Madagascar - Nel regno dei lemuri 5

Altri consigli

EDEN S.r.l. Società Unipersonale soggetta a direzione e coordinamento della Società Markus s.r.l. | Pesaro Via degli Abeti n 24 Capitale Sociale euro 9.000.000 interamente versato | Numero R.E.A. presso la C.C.I.A.A. di Pesaro ed Urbino: 174347 | Associato ad ASTOI

Iscriviti alla nostra newsletter

EDEN S.r.l.