Spezie, cucina araba

Sapori da mille e una notte

Tutte le delizie da assaggiare negli Emirati Arabi

Profumi speziati e gustosità dalle note dolciastre e pungenti creano un mix di piacevoli sensazioni, da provare assaggiando i piatti tipici della cucina araba. Cannella, zafferano, curcuma, lime e frutta secca sono solo alcuni degli ingredienti che esaltano il cibo di questo Paese, dove ogni piatto è un’esplosione di sapori.

Origini, tradizioni e usanze

La cucina degli Emirati Arabi è un insieme di cibi provenienti da tutto il mondo, come il riso basmati importato dal Pakistan o il lime essiccato dalla Thailandia, ed è fortemente influenzata dal mondo arabo e dalle tradizioni dello stile di vita dei beduini.

La colazione (fatoor) è solitamente a base di frutta fresca o succhi, uova, pane arabo, miele, marmellata, caffè o tè.

A pranzo (ghu daa), il pasto principale della giornata, si consumano solitamente pesce o carne serviti con riso e verdura, datteri e frutta.

La cena (aa sha), invece, rappresenta il pasto più leggero, a base di pane arabo, formaggio o carne, uova o zuppe, frutta, tè o caffè.

Negli Emirati Arabi può capitare di essere accolti con un kahwa, il famoso caffè aromatizzato al cardamomo, chiodi di garofano e zafferano. Dal gusto dolce e avvolgente, il caffè rappresenta un vero e proprio cerimoniale, simbolo di ospitalità.

caffè arabo

Le specialità

Biryani

Non si può sfuggire all’occasione di assaggiare un piatto dal sapore esotico chiamato Al Harees, una ricetta molto semplice e gustosa, a base di carne e grano. Un altro piatto particolare è il Machboos, preparato con riso, carne, cipolla e lime essiccato.

La cucina degli Emirati Arabi è piuttosto elaborata e se si preferisce mangiare qualcosa di più leggero basta ordinare dei falafel di ceci o di fave, le famose polpette di legumi speziate e fritte.

Anche il couscous è un piatto tipico di questa zona, da scegliere in una delle sue varianti – di carne, pesce o verdure – e da accompagnare al soffice pane arabo.

Una pietanza piuttosto popolare è lo Shawarma, molto simile al famoso kebab: viene preparato con carne di agnello o di pollo, a cui si aggiungono salsa di aglio, sottaceti, patatine e pomodori, il tutto avvolto nel tipico pane indiano, chiamato Roti. È molto gustoso, specie se accompagnato da un frullato di fragole e banane.

Qualcosa di dolce

Non si può andare via senza aver prima assaggiato i dolcissimi datteri di Bateel, ideali per la prima colazione poiché molto nutrienti e ipocalorici. Sono coltivati in Arabia Saudita, dove si producono più di venti varietà diverse, da quelli di tonalità giallo intenso a quelli color marrone scuro.

Durante un soggiorno negli Emirati Arabi è d’obbligo concedersi momenti di relax, senza dimenticare di assaggiare il caffè, il tè alla menta o di sorseggiare un cocktail a bordo piscina, come nel caso del Turisanda Resort Hilton ras Al Khaiman, a nord della penisola Arabica, con un panorama incantevole sul mare.

Datteri di Bateel

Altri consigli

Eden Viaggi S.r.l. Società Unipersonale soggetta a direzione e coordinamento della Società Markus s.r.l. | Pesaro Via degli Abeti n 24 Capitale Sociale euro 9.000.000 interamente versato | Codice Fiscale e Numero Iscrizione al Registro Imprese di Pesaro ed Urbino: 02345970418 | Numero R.E.A. presso la C.C.I.A.A. di Pesaro ed Urbino: 174347 | Associato ad ASTOI

Iscriviti alla nostra newsletter

Eden Viaggi S.r.l.