Turisanda
Viaggio in Sudafrica fra arte e design
22.09.2021

Nel mio viaggio in Sudafrica ho scoperto che questa terra è una vera e propria capitale del design e dell'arte, con un animo elegante e raffinato, costantemente sensibile alle nuove tendenze. La frenesia culturale e artistica del paese è sorprendente. Per decidere l'itinerario giusto in base al periodo in cui si affronta un viaggio in Sudafrica basta consultare le numerose pubblicazioni: Artthrob, Art South Africa, I-jusi, Indaba Design, ITCH, One Small Seed, VISI, The South African Art Times, Afro Magazine, Asai, Digest of South African Architecture.

Quando lo shopping diventa esperienza: The Old Biscuit Mill

Il The Old Biscuit Mill nel quartiere di Woodstock a Cape Town è sicuramente il primo luogo da visitare per un viaggio nel design e nell'arte sudafricana. Woodstock è il quartiere più sorprendente, vicinissima al centro è il cuore artistico della città in cui si respira l'aria del rinnovamento, del continuo movimento culturale e artistico. Il  The Old Biscuit Mill Cape Town è un mercato-villaggio allestito all'interno di un vecchio mulino in cui lo shopping è prima di tutto un'esperienza unica da assaporare in un contesto quasi surreale. Ogni sabato dalle 9 alle 2 di notte viene allestito il Neighbourgoods Market in cui trovano spazio prodotti locali, alimenti biologici, pane cotto a legna ma anche e soprattutto le creazioni di progettisti locali a cui fanno da contorno spettacoli dal vivo e intrattenimenti musicali. Numerosi gli eventi, i festival e le attività organizzate, tra questo l'ormai famoso a livello internazionale "Sanlam SA Fashion Week" che nel mese di settembre offre un'importante vetrina a tutti i designer sud africani. Ho continuato il mio viaggio in Sudafrica alla scoperta delle piccole e suggestive gallerie d'arte nel magico villaggio di Franschhoek (a 45 minuti da Cape Town) e nei negozietti di arredamento nel sobborgo di Parkhurst a Johannesburg, senza tralasciare lo spettacolare quartiere di Sandton con i suoi lussuosi e sfarzosi hotel.

Design sostenibile con Be Sweet

Nel mio viaggio in Sudafrica ho avuto modo di conoscere il Be Sweet, un progetto di design sostenibile che nasce con la missione di creare, sponsorizzare e vendere in tutto il mondo manufatti e creazioni realizzate da manodopera femminile sud africana. L'iniziativa, creata nel 2003 da Nadine Storyk Curtis durante il suo soggiorno a Città del Capo, oltre ad incrementare la gamma di risorse per il sostentamento di queste popolazioni, devolve una parte dei profitti alla Shaw Park School, inserendo l'istruzione nel programma di sviluppo sostenibile della comunità. Per sostenere questa iniziativa si possono acquistare numerosi prodotti, io ho scelto le creazioni del designer tessile di Johannesberg, Ronel Jordaan, realizzate artigianalmente con lana merino, tinta a mano, cardata e feltrata a forma di sasso.