Turisanda
Cosa visitare in Namibia
17.09.2021

La Namibia è un giovane stato a sud dell’Africa. Nato relativamente da poco, è già una delle mete più amate e ambite dai visitatori di tutto il mondo! Il motivo è presto detto: questo paese ha di tutto da offrire, dai grandi paesaggi alla natura incontaminata, dalle belle città al mare incredibile, dalle contaminazioni europee alle tribù più antiche.
In questo paese tutto è il contrario di tutto, ma è proprio questo clima di contrasto ad affascinare per l’armonia che, tutto sommato, si crea. La Namibia è un paese incredibile, tutto da scoprire, dove vivere un’avventura straordinaria e scoprire un mondo completamente nuovo. Il periodo migliore per visitare la Namibia va tra maggio e ottobre, ma il paese è bello tutto l’anno: basta premunirsi di un capo più pesante nei periodi più freddi e sarete pronti a partire! Ma cosa visitare in Namibia? Ecco qualche suggerimento!

Parco Nazionale di Etosha

La Namibia è famosa soprattutto per la natura incontaminata e i grandi parchi, che costituiscono una fetta consistente del territorio. Nelle riserve naturali potrete ammirare da vicino la flora e la fauna del paese, fare delle belle escursioni e ammirare lo splendore della natura più libera e selvaggia. Il Parco Nazionale di Etosha è uno dei più belli e amati al mondo, dove potrete vivere una fantastica avventura. Scopri tutti gli altri imperdibili luoghi per chi svolge un tour in Namibia

Il deserto del Namib

Il deserto del Namib è uno dei più grandi di tutta l’Africa, e senza dubbio uno dei più affascinanti. La sua sabbia rossa, le altissime dune e gli alberi secchi e ritorti creano un panorama unico al mondo, magico e suggestivo, tutto da scoprire e visitare! La grande duna di Big Daddy è un’altura di sabbia rossa dal fascino indiscusso. La zona di Sossusvlei è una distesa di sabbia rossa e dorata che riflette il sole e dà l’illusione di un mare di sabbia: un luogo da visitare assolutamente! A Sossusvlei troverete anche il pan, ovvero una zona acquosa che, nella stagione calda, si secca trasformandosi in una bianca crosta di sale, contribuendo all’unicità del panorama.