Turisanda
Nel cuore del Sudafrica: cosa vedere
01.09.2021

Contatto con la natura, spazi aperti e colori sconosciuti, luoghi da gustare in silenzio per farsi attraversare dalla voce dell'Oceano e da quella di un'incredibile riserva faunistica: sono queste le nostre aspettative quando atterriamo a Johannesburg per iniziare il nostro viaggio in Sudafrica. Scopri il Tour Sudafrica di Turisanda!

Mpumalanga e le rocce del Blyde River Canyon

Le aree protette del Sudafrica si suddividono in parchi nazionali, riserve faunistiche e riserve private. Quella che visitiamo noi è la Riserva Privata di Motswari, ai bordi del Parco Kruger, il più antico e famoso parco nazionale al mondo. Prima di arrivarci, però, attraversiamo la provincia di Mpumalanga sulla straordinaria Panorama Route, il cui nome è più che giustificato dalla vista su un incredibile scenario che ci accompagna fino al Blyde River Canyon. Abituati a pensare che i Canyon più grandi si trovino in America, rimaniamo stupefatti da quello scavato dal fiume Blyde, il terzo per grandezza al mondo, lungo 20 km e profondo 800 m, su cui l'erosione dell'arenaria ha dato vita a formazioni rocciose stranissime. Il panorama ci regala emozioni uniche, specialmente quando ci fermiamo presso la "God's Window", da cui la vista sulla valle è di eccezionale bellezza.

Le sensazioni del safari

Durante un viaggio in Sudafrica il safari è una tappa obbligata. Il fatto di entrare nella riserva sui landrover aperti ci fa subito capire che si tratterà di un'esperienza viva e reale, che ci porterà in contatto con animali sempre visti solo in foto o in televisione. È mattina quando partiamo, la boscaglia è fitta all'entrata della riserva, ma ugualmente cominciamo subito ad avvistare alcuni animali. La nostra speranza, come per tutti quelli che vengono qui, è di riuscire ad avere un incontro con i "Big Five", e cioè elefanteleonerinoceronteleopardo e bufalo, gli ospiti più prestigiosi. Ed è quando vediamo da distanza ravvicinata un paio di leoni che ci guardano placidamente, che ci sentiamo veramente in Africa. E allora non ci sconvolgono più neanche le zebre, le antilopi e gli uccelli che si levano al nostro passaggio, mentre nel pomeriggio la luce velocemente se ne va, e ci lascia sotto un cielo inondato da una miriade di stelle.

Cape Town: una metropoli incastonata come una perla

Solo perché Cape Town ha oltre 3 milioni di abitanti, non vuol dire che assomigli a una metropoli. La posizione incantevole, fra l'oceano e le montagne, all'estremo confine del continente africano, fa capire come possa essere considerata universalmente una delle più belle città al mondo. E sembra davvero che questo enorme e vario insediamento urbano sia stato costruito ai confini del mondo, ai limiti di un mare immenso da una parte e arrampicato morbidamente verso le Table Mountains dall'altra, fra cui svetta un monolite alto oltre 1000 metri, simbolo della città. Sull'Oceano Atlantico si trova il centro finanziario e commerciale della città (la "City Bowl"), animato e affaccendato durante le ore lavorative; di sera invece non bisogna lasciarsi sfuggire un giro fra le stradine tutte salita e discesa del Bo Kaap, il caratteristico e colorato quartiere malese, oppure, per una passeggiata più tranquilla, una visita al Waterfront, nella zona del vecchio porto, un punto di ritrovo più turistico, ma molto frequentato anche dagli stessi abitanti della città, con centri commerciali, alberghi, ristoranti di tutti i tipi.

Natura incontaminata a due passi dalla città

Proseguiamo il nostro viaggio in Sudafrica prendendo la funivia per raggiungere la vetta della montagna: questa è un'ottima occasione per godersi un panorama mozzafiato a 360° sulla città e l'ambiente che la circonda, la luce brillante e il salutare vento pomeridiano (soprannominato "the doctor"), che spazza via il poco smog cittadino e rivela un cielo enorme e di un blu cobalto irreale. Il giorno dopo aver vissuto la vita di città, una guida italiana ci porta in visita al parco nazionale di Buona Speranza, in cui rimaniamo ancora una volta conquistati dalla possibilità di poter ammirare il paesaggio più selvaggio a pochi chilometri dai centri industrializzati. Nella riserva facciamo incontri ravvicinati con i babbuini, gli struzzi e, nella tappa a Boulders Beach, una bellissima spiaggia fatta di massi in granito, con una colonia di pinguini, che nuotano tranquillamente accanto ai coraggiosi che hanno avuto il coraggio di fare il bagno in un'acqua non proprio caldissima. Un brivido che si confonde, nel ricordo, fra le emozioni vissute durante il nostro viaggio in Sudafrica, ai confini dell'Oceano e di una terra meravigliosamente incontaminata.  

Esplora
Sudafrica
Sudafrica: the rainbow nation. Niente definisce meglio questo Paese.
Sudafrica
"Il Sudafrica è definito “il mondo in un solo paese” per la grande varietà di natura, tradizioni, colori e emozioni che regala ai suoi visitatori. Non perdete l'occasione di avvistare i big 5!