Cosa vedere a L'Avana
02.06.2022

L’isola di Cuba è una meta molto amata dai viaggiatori di tutto il mondo, oltre a essere una delle più ambite. Cuba è unica. È culla di un popolo innovativo e fiero, portatrice di un messaggio rivoluzionario che ancora oggi ha un’eco importante nel mondo. L’Avana, la capitale, è la portavoce di questa corrente rivoluzionaria: eclettica e colorata, musicale e sorprendente, storica e austera con un’anima poetica. Questa città è ricca di contrasti, fascino e storia. Molti immaginano che un viaggio a Cuba sia da intraprendere esclusivamente per il mare, ma quest'isola merita una visita approfondita: non a caso, ha affascinato artisti di tutto il mondo. Il caso più noto è quello del premio Nobel per la letteratura Hernest Hemingway, che si innamorò della città di L'Avana tanto da volercisi trasferire, finendo i suoi giorni ammirando il tramonto cubano. Se vuoi scoprire cosa vedere a L’Avana, qui di seguito troverai qualche consiglio utile. 

Habana Vieja

L’Habana Vieja, ossia la parte vecchia della città, è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1982 ed è una tappa obbligatoria per chiunque visiti Cuba. La commistione di stili architettonici, culture e colori è strabiliante. L’intera area è un dedalo colorato di strade strette, locali vivaci, cortili, fortezze, monumenti e chiese che costituiscono il cuore pulsante dell'Avana. Nella zona vecchia troverai anche il variopinto mercatino dei libri usati di Plaza de Armas. Poco distante potrai passare per l’imponente e barocca Plaza de la Catedral. Un’altra meta da inserire nel proprio itinerario è il famoso Museo de la Revoluciòn, cuore della capitale, dove imparare tutto quello che serve sulla storia di Cuba. Situato in quello che fu lo sfarzoso Palazzo Presidenziale, oggi ospita reperti che vanno dalla cultura precolombiana per arrivare ai racconti della storia più recente. Nei pressi del museo troverai anche il Capitolio Nacional. Costruito negli anni ‘20 e ispirato al Campidoglio di Washington, oggi ospita alcune delle eccellenze culturali dell’isola: l’Accademia di Scienze e la vastissima Biblioteca Nazionale di Scienza e Tecnologia. Passeggia anche su El Malecon, “il molo”: una passerella restaurata sul lungomare. Si trova lungo la costa settentrionale della città e offre splendide viste sia sull’architettura della città che sulla costa.  

L’Avana e Hemingway

Come abbiamo già accennato, questa città è stata amata da poeti, artisti e scrittori provenienti da tutto il mondo, incluso il celebre Hemingway. Potrai ripercorrere le strade che amava di più e fermarti a El Floridita, il bar dove lo scrittore amava passare la maggior parte del tempo. Vicino al bancone del bar, sorridente e in procinto a bere qualcosa, c’è anche una statua di bronzo che lo raffigura. Se sei a caccia delle tracce di vecchie celebrità potresti anche visitare l’Hotel Nacional, che ha ospitato artisti come Marlon Brando e Frank Sinatra ed è ormai è un’istituzione. Un’altra cosa da vedere a l’Avana è il gigantesco murales a cielo aperto a Callejón de Hamel, dipinto dall’artista Salvador González e una vera e propria istituzione per tutto il territorio.  

El Morro

Il Castello di El Morro, altrimenti noto come “Castillo del Morro”, è una tappa un po’ lontana dal centro – si può raggiungere in taxi – e molto affascinante. Si trova in cima a un promontorio roccioso all’ingresso della baia dell'Avana. Fu costruito nel 1590 per proteggere la città dagli attacchi esterni: data la sua posizione strategica, era perfetto per avvistare i nemici. È composto da 3 bastioni collegati da cortine murarie. Oggi è adibito a museo e può essere visitato a pagamento; inoltre, la vista sul mare che si può ammirare dai bastioni è splendida.