Brasile a portata di mano
13.09.2021
Indice

Rio, Salvador de Bahia e Iguaçu: luoghi distanti, diversi e ricchi di fascino. Rio dinamica e creativa, Bahia antica e intrigante, Foz do Iguaçu imponente e spettacolare.
Arte, natura e il fascino della gente di Rio e Bahia sono gli elementi di un tour del Brasile fuori dagli schemi, capace di trasportare il viaggiatore nel cuore di questa sorprendente nazione.

A Rio, fra cultura e diversità

Rio, la seconda città più grande del Brasile, è il cuore pulsante del Paese. Dalle spiagge di Copacabana e Ipanema alla maestosa statua del Cristo Redentore, sul monte Corcovado, e poi il monte del Pão de Açúcar e il carnevale più celebre al mondo, il fascino del samba e della bossanova che invade le strade, musei e centri culturali traboccanti di creatività; ogni attimo di questo viaggio è una sorpresa. Chi si trova a Rio ha la possibilità di cogliere quasi tutte le anime della Nazione. Le cose da fare e da vedere sono moltissime e variano a seconda dei gusti di ogni viaggiatore. Non si può rinunciare ad un’escursione in teleferica per raggiungere il leggendario Pan di Zucchero, il monte che si erge sulla Baia di Guanabara. Si tratta di un’esperienza emozionante, da farse in due tappe, fermandosi dapprima presso il Morro di Urca e poi – dopo altri 1400 metri di altezza – arrivando alla cima dalla quale godere di un panorama mozzafiato sulla baia sottostante. Un’escursione in jeep presso il monte Corcovado è invece il modo migliore per osservare da vicino la statua del Cristo Redentor. Costruito in calcestruzzo e pietra saponaria fra il 1922 e il 1931, il Cristo è alto 30 metri ed è il simbolo della città e del Brasile stesso. A Rio de Janeiro si trova anche la più grande foresta urbana del mondo: la si raggiunge arrivando a Tijuca, un bairro (quartiere) nella zona nord cittadina. Per scoprire il cuore più autentico della città si deve visitare la Favela Rocinha dove vivono 150.000 persone. Chi arriva sin qui incontra il forte contrasto fra la grande povertà e la gioia di vivere dei suoi abitanti, tradotta in una moltitudine di suoni e colori. Qui si respira un’atmosfera molto particolare, ricca di energia, ed è un luogo adatto per capire le mille diversità culturali e sociali del Brasile, con la sicurezza e l’affidabilità degli itinerari proposti nei nostri cataloghi.

La meraviglia naturale di Foz do Iguaçu

Foz do Iguaçu sorge fra il Rio Paranà e il Rio Iguaçu, due fiumi imponenti che si trovano nello Stato del Paraná e segnano il confine fra Argentina, Paraguay e Brasile. Qui si trovano le splendide Cascate dell'Iguazú, ampie 2,7 km2 e caratterizzate da ben 275 salti, dove l’acqua cade da altezze impressionanti. La più grande, chiamata la Garganta del Diablo, è una gola a forma di U lunga 700 metri e con dislivelli che raggiungono i 150 metri; una vera e propria forza della natura che lascia ogni visitatore a bocca aperta. Le cascate fanno parte di un’area naturalistica protetta di circa 420 km di lunghezza e 300 di larghezza – il Parque Nacional do Iguaçú –, dichiarato Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO. Qui, dove la natura si esprime in tutta la sua forza ed intensità, il governo brasiliano ha deciso di ridurre al minimo l’intervento umano per conservare l’area allo stato più selvaggio possibile.