Turisanda
Hong Kong: metropoli dai mille volti
15.09.2021

Hong Kong è uno fra i migliori esempi di moderna metropoli asiatica. Una città ricca di fascino che ogni giorno si apre al futuro e all’hi-tech, pur conservando radici antiche e forti tradizioni.
Sorseggiare un tè al latte, mangiare pane all’ananas, fare shopping a Causeway Bay, oppure fare conoscenza con i boat people che vivono a Lei Yue Mun è un continuo susseguirsi di soprese ed emozioni uniche.

Un tè fra broker e alta tecnologia

La zona commerciale e finanziaria di Hong Kong è il cuore pulsante della città e dove si trova una fra le più importanti piazze d’affari del mondo, la più incisiva sul mercato orientale. Nei suoi dintorni hanno sede gli uffici di tutte le più grandi finanziarie del globo. È come un paese nella metropoli. Qui, se la borsa va bene, si capitalizzano milioni di dollari ogni ora, viceversa – se la borsa perde – possono ‘bruciarsi’ intere fortune in pochi minuti. Questo spiega anche l’atmosfera internazionale e frenetica che si respira nel quartiere. Tutti sembrano andare di fretta e tutte le attività fervono di lavoro alacre. Nelle pause dei pasti grandi e piccoli ristoranti si riempiono per colazioni di lavoro. Fra le molte specialità della cucina locale, una vera peculiarità è rappresentata dal pane all’ananas, uno degli spuntini più rapidi e diffusi di tutta la città. Il pane all’ananas è un tipo di pane dolce, dorato e croccante, fatto con zucchero, uova, farina e strutto; la crosta assomiglia alla scorza esterna di un ananas ed è possibile trovarlo in quasi tutti i panifici. Fra i cibi esclusivi di Hong Kong, che mettono d’accordo i broker che dominano gli indici Hang Seng (l’andamento valori della Borsa locale) con i designer hi-tech, i pescatori di Lei Yue Mun con i viaggiatori e i lavoratori provenienti da ogni parte del mondo, vi è il tradizionale con il latte. Servito solitamente di pomeriggio e nel più perfetto stile inglese, il tè con il latte è una bevanda tradizionale locale, tanto da essere citata in film e romanzi. Naturalmente ci sono molte differenze fra lo stile tipicamente british e quello di Hong Kong. In primo luogo perché il tè è nero di Ceylon e si deposita nella parte inferiore della tazza, mentre nella parte superiore si trova il latte condensato. Il sapore del latte deve essere più deciso di quello del tè, mentre la consistenza è quasi vellutata. 

Il porto di Aberdeen e l’Ocean Park

Fino a pochi secoli or sono Aberdeen era nient'altro che un villaggio di pescatori dove assai spesso si rifugiavano i pirati, oggi invece è la più grande città satellite di Hong Kong. Nonostante la sua progressiva modernizzazione, avvenuta in tempi recenti, e la sua apertura verso il turismo, Aberdeen e il suo porto sono ancora legati al commercio e soprattutto alla pesca. A Shelter Fung Tong Bei Typhoon ancora oggi si possono vedere migliaia di barche tradizionali che fungono da case galleggianti. Qui vivono i boat people, stipati all'interno dello stretto porto. Alla sera le luci dello skyline di Hong Kong si riflettono su questo specchio d'acqua e sulle case galleggianti, creando un contrasto unico fra modernità e tradizione. Per visitare quest'area è possibile noleggiare un sampan e partire alla scoperta di un angolo davvero unico di Hong Kong fra mercati del pesce e l'incredibile Hong Kong Aberdeen Harbor, il museo della pesca, che copre una superficie di 8000 metri quadrati. Ad Aberdeen si può anche visitare l'Aberdeen Country Park, il Parco Nazionale di Hong Kong con uno splendido lungomare. Come è facile immaginare, da queste parti si può gustare un'ottima cucina di pesce, generalmente nello stile tipico cinese. Chi non è ancora stanco di pesca e atmosfere marine può rilassarsi presso lo straordinario Ocean Park di Hong Kong, un parco divertimenti tematico ricco di animali che propone emozionanti avventure e spettacoli, e per questo è molto amato anche da chi viaggia in famiglia. Adorato dai più piccoli, questo grande parco è un mix di natura e tecnologie e si trova nella zona meridionale dell'isola di Hong.

Mari e monti

Hong Kong possiede uno skyline stupefacente che unisce modernità e fascino orientale, con due dei venti edifici più alti al mondo costruiti attorno alla baia. Lo si può osservare con tutta facilità dal Victoria Peak, la vetta più alta di Hong Kong che raggiunge i 554 metri. Il suo successo è dovuto al fatto che dalla cima si gode di una vista straordinaria su Victoria Harbor e su tutto il paesaggio sottostante. Una crociera costeggiando la Harbor Cruise è un ottimo modo per scoprire Hong Kong dal mare e con uno sguardo diverso, scoprendone angoli davvero inusuali. Dal mare, infatti, si può osservare Wan Chai, l’area commerciale di Causeway Bay brulicante di luci, North Point, il rifugio anti-tifone di Shau Kei Wan, e le famiglie di pescatori del caratteristico villaggio di Lei Yue Mun. È doveroso assaggiare la straordinaria cucina di freschissimo pesce locale, cotto al vapore o alla brace, oppure i piatti davvero tradizionali come le intriganti polpette di pesce, i gamberetti e le capesante essiccate. Hong Kong è davvero uno scrigno di meraviglie, molto spesso poco note. Non è facile imbattersi in visitatori occidentali a Repulse Bay ed è un vero peccato. Si tratta di una lussuosa zona residenziale, placidamente adagiata su di un’incantevole baia. La sua ampia spiaggia è amatissima dai locali ed è il posto ideale dove passeggiare alle prime ore del mattino, oppure al tramonto, per godersi gli splendidi colori del cielo e del mare. La bellezza di questi luoghi è molto popolare invece fra i visitatori cinesi che considerano questa spiaggia una delle più belle della zona.

Il paradiso dei golosi

La cucina di Hong Kong è un diretto riflesso della cultura locale: spregiudicata, intuitiva, meticolosa e capace di prendere il meglio da ogni tradizione con la quale viene a contatto. Oriente ed Occidente, da queste parti, si incontrano prima in cucina e poi sulle piazze d’affari. Cucina cinese ed europea ma anche giapponese, coreana, tailandese, indiana, malese e vietnamita viene regolarmente servita nei numerosi ristoranti presenti in città. Ve ne sono per ogni tasca e per ogni gusto, dal rapido street food all’alta cucina. Dato che la maggior parte degli abitanti di Hong Kong non è originaria di questa città, ma proviene in larga parte dalla Cina, la cultura culinaria dominante è quella cinese, ma con la caratteristica di essere diversificata nelle ghiotte cucine regionali come la cantonese o la sichuanese. Si passa quindi dal congee di riso per colazione al sushi per pranzo, dai vini francesi alla zuppa di pinne di squalo, dall’anatra all’arancia a quella alla cantonese, mentre curry e spezie indiane possono condire il cavolo cinese o i fagioli rossi. Una cucina varia e creativa che nasce dall’eccezionale varietà di culture e di modi diversi di stare a tavola. Prenota una vacanza a Hong Kong con Turisanda!

Esplora
Cina
Il grande impero ha schiuso le sue porte. L' occidente è pronto a varcarle.
Cina
Dalla Grande Muraglia alle cime innevate dell’Himalaya, dalle città affollate ai grandi spazi incontaminati: un paese entusiasmante nei suoi forti contrasti, tutti da vivere!