Siamo a tua disposizione dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 19:00
Oppure ti chiamiamo noi
Scegli tu il giorno e l’ora che preferisci.

Itinerari mauriziani

17.09.2021
Indice

Mauritius non è solo un paradiso di mare e spiagge; i suoi paesaggi selvaggi e il suo carattere impeccabile sanno regalare, a chi brinda alla sua bellezza, un’emozione… al sapore di rum e vaniglia. Tante le escursioni a Mauritius per conoscere la storia coloniale dell’isola, la sua gastronomia, la rigogliosa natura e la città di Port Louis. Benvenuti nell’Isola della felicità!

Un’isola, tante identità

Passeggiare attorno ai colori del tramonto o farsi coinvolgere dalla gentilezza delle persone? Esperienze che solo Mauritius può offrire, grazie alla bellezza del paesaggio e alle tante diversità culturali dei suoi stessi abitanti. Territorio dapprima olandese, poi francese, inglese, quindi abitato da creoli e antica meta di immigrazione dalla Cina e dall’India, Mauritius è speciale soprattutto per le tante tracce culturali lasciate nei secoli dai vari coloni.

Colori selvaggi

Il tour nella zona sud dell’isola attraversa la natura selvaggia per arrivare al vulcano spento di Trou Aux Cerfs, nella zona di Curepipe, che raggiunge i 605 m di altezza. Il cratere è circa 350 metri di diametro e 80 metri di profondità e dalla sua vetta si gode di un vista impareggiabile. Da non perdere:

  • Il tempio Ganga Talao. Qui gli indù pregano, ricevono benedizioni, prendono parte a riti e lasciano galleggiare sul pelo dell’acqua delle lanterne che simboleggiano lo spirito dei defunti.
  • Il Black River Gorges, un’area protetta che si apre sulle vallate della costa sud e sull’Oceano Indiano.
  • Le Sette terre colorate di Chamarel: 7.500 metri quadrati di dune di sabbia composte da diversi strati di terra, ognuno con un diverso colore. Apparentemente inspiegabile, questo fenomeno è dovuto alla diversa densità delle sabbie che, una volta mischiate dagli agenti atmosferici, a distanza di alcuni giorni tornano ad essere separate per colore.

Nord esotico

I territori del nord ospitano prima di tutto la capitale di Mauritius, Port Louis: una città caratterizzata da un mix di tradizione coloniale e modernità, con ampi viali costeggiati da casette basse in legno e vicoletti in pietra contrapposti a scintillanti grattacieli. Da non perdere:

  • Fort Adelaide, l’antico forte che proteggeva la capitale.
  • Il bazar di Port Louis, il luogo migliore dove fare shopping e acquistare prodotti locali come vaniglia, tè, rum, curry e cannella ma anche parei, batik e monili in giada o ebano.
  • L’Orto botanico di Pamplemousses. Piccolo e ben curato, è l’esempio della straordinaria varietà della natura mauriziana, fra alberi di palma, laghetti e ninfee.