Turisanda
Acque brasiliane
18.09.2021

 

Selvaggio e moderno, coloniale e futuristico, il Brasile è una Nazione dai mille volti e dalle infinite diversità. Un viaggio di pura emozione per confrontarsi con la forza della natura.

 

La splendida città di Recife che sorge sulle acque, come Amsterdam e Venezia, e le maestose Cascate dell’Iguazú costituiscono un itinerario alla scoperta di scorci unici e contesti ambientali e culturali davvero affascinanti.

Recife: Venezia in Brasile

Arrecife, in portoghese, vuol dire scogliere. Ed è proprio questo che i primi coloni devono aver notato della zona dove sorge la splendida Recife, il più antico insediamento umano della Nazione, che da sempre esercita un fascino unico su chi la visita. La città, infatti, sorge su di una serie di piccole isole ben protette dalle correnti oceaniche grazie alla barriera corallina e collegate fra loro da numerosi ponti. Lo scenario – molto vicino a quello di Venezia ed Amsterdam (in effetti, furono proprio gli olandesi a colonizzare l’area) – è reso ancor più suggestivo dalle architetture coloniali della sua parte antica.

Recife è immensa: si estende per ben 218 kmq ma – a fianco di moderni e futuristici grattacieli – ha saputo conservare un cuore antico. La sua anima coloniale si può scovare nella suggestiva Caixa Cultural (Casa della Cultura), una vecchia prigione che ospita uno shopping centre con ristoranti, negozi di artigianato e un importante centro culturale, oppure nel variopinto Mercado de São José.

In città si tengono imponenti festeggiamenti per il Carnevale, secondo soltanto a quello di Rio per grandezza, follia e la sorprendente quantità di eventi ad esso collegati, quasi tutti al ritmo dell’onnipresente Maracatu e Mangue Beat, il sound rilassato e multiculturale di questo posto.

Le spiagge meritano un discorso a parte per la loro peculiarità. Boa Viagem – la meta più celebre – è caratterizzata dalla presenza di vere e proprie piscine naturali, incastonate fra formazioni rocciose e coralline, e da banchine di sabbia che, grazie alle correnti, creano delle vere e proprie lingue di spiaggia che affiorano in alto mare.

L’influenza olandese è particolarmente forte nella coloratissima e vicina cittadina di Olinda. Nonostante le sue dimensioni raccolte si tratta del più importante centro coloniale brasiliano. Per le sue strade lastricate in pietra, nella Cidade Alta, ci si può avventurare alla scoperta della passata gloria locale visitando le belle chiese barocche, come la cattedrale Sé de Olinda e lo splendido Convento de São Francisco, costeggiando le casette basse in architettura neo coloniale. Senz’altro si tratta di uno dei luoghi migliori del Brasile dove cogliere tutto il fascino dell’antica Compagnia Olandese delle Indie Occidentali e del suo influsso sulla cultura locale.

Iguazú, cascate mozzafiato

Foz do Iguaçu si trova a circa 650 chilometri ad ovest di Curitiba, la capitale dello Stato del Paraná. Il centro abitato sorge fra due fiumi di grandi dimensioni: il Rio Paranà e il Rio Iguaçu che costituiscono il confine con il Paraguay e l'Argentina e dividono la città in Ciudad del Este e Puerto Iguazú. Foz do Iguaçu è un piccolo microcosmo urbano che rappresenta in maniera esemplare la multiculturalità brasiliana. Si stima, infatti, che gli abitanti provengano da almeno 80 diverse nazionalità. La comunità più numerosa è quella italiana, seguita da quella portoghese, cinese e ispanica. Pur trattandosi di un luogo fondato alla metà del XVI secolo, il suo aspetto è fortemente caratterizzato dalle architetture coloniali ottocentesche ed edifici modernissimi che testimoniano la sua vivacità economica e culturale.

A poco più di quaranta minuti di auto si trovano le imponenti Cascate dell'Iguazú: un complesso di ben di 275 salti, distribuito su 2,7 Km2, dove l’acqua scende a strapiombo da altezze che raggiungono i 65 metri. La più ampia - la Garganta del Diablo – si trova al confine fra il Brasile e l’Argentina. Dal versante della nazione carioca si gode lo spettacolo migliore mentre dal lato argentino si possono attraversare ponti sospesi e osservare le cascate da un punto di vista davvero inusuale.

La celebre Garganta del Diablo è un’imponente gola a forma di U che si estende per circa 700 metri. Qui l’acqua affronta un dislivello di ben 150 metri. Si tratta di un colpo d’occhio emozionante ed adrenalinico. Il complesso è ripartito nelle giurisdizioni del Parque Nacional Iguazú (per la parte Argentina) e in quella del Parque Nacional do Iguaçú (per il Brasile). Entrambi sono considerati dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità. In questo incredibile scenario sono stati girati numerosi spot televisivi e soprattutto film fra cui 007 Moonraker - Operazione spazio interpretato da Roger Moore nel 1979, Mission di Roland Joffé nel 1986 e Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo di Steven Spielberg nel 2008.

Un contesto naturalistico ben preservato - da esplorare con la sicurezza e l’affidabilità dei tour Turisanda - che offre la dimensione di un luogo ancora selvaggio e che sa regalare al viaggiatore la sensazione di trovarsi sulle scene di un adrenalinico film d’azione.