Siamo a tua disposizione dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 19:00 e il sabato dalle 9:00 alle 13:00.
Oppure ti chiamiamo noi
Scegli tu il giorno e l’ora che preferisci.

Guerrieri Masai della Tanzania: la storia e i luoghi

25.08.2022
Indice

Nel cuore della Tanzania vi sono tutt’oggi luoghi non intaccati dal turismo, che continuano a mantenere la loro autenticità permettendo la preservazione di usi, costumi e tradizioni del popolo locale. In particolare, nell’area dello Stato sottesa fra il Lago Natron e il grande Fiume Ruaha, l’affascinante popolo dei guerrieri Masai mantiene uno stile di vita indigeno, e si contraddistingue per l’abbigliamento caratterizzato da tradizionali vesti rosse e da eccentrici gioielli e monili indossati dalle donne. Originari della regione del Nilo, migrarono dal XV al XIX secolo, e sono da sempre una popolazione semi nomade, che trae sostentamento principalmente dai propri greggi.

Per mezzo di un vero e proprio safari organizzato in Tanzania, si può procedere lungo sentieri che offrono un realistico racconto della popolazione autoctona. Un viaggio sulle orme del “popolo della savana” è il connubio ideale fra un’esperienza culturale, per percorrere la via dei grandi guerrieri, e un’avventura totalmente immersa nella natura più pura, alla scoperta di luoghi di una bellezza senza eguali. Fra questi, il percorso avrà come tappe il Cratere di Empakaai e le sue meravigliose vedute, l’affascinante Lago Nitron con le imponenti cascate Engare-Sero, per terminare poi al famigerato Serengeti National Park, avendo così l’opportunità di fotografare a distanza ravvicinata la fauna selvatica locale.

Scopri di più sui luoghi abitati dai Guerrieri Masai.

Cratere di Empakaai 

Una delle tappe principali che si raggiungono percorrendo il panoramico sentiero alla scoperta della civiltà dei guerrieri Masai, è senza dubbio il cratere di Empakaai. Per arrivare alla meta, si ha la fortuna di essere guidati ed accompagnati da vere guide e battitori Masai, e di poter godere a pieno di questa esperienza in totale sicurezza, affidandosi a chi conosce il percorso e la zona meglio di chiunque altro. Seguendo gli accompagnatori, si arriva ad osservare la magnificenza del cratere, il quale si trova a una breve distanza dalla zona di Ngorongoro. La suggestiva area che lo circonda dona una sensazione di pace e tranquillità, e sembrerà di essere completamenti disconnessi con il mondo esterno, ma in completa unione con la natura circostante. La visita a questa spettacolare bellezza è sicuramente da considerarsi unica nel suo genere.

Montagna degli Dei e Lago Natron

Si può proseguire il sentiero dei guerrieri Masai con un emozionante trekking nel vicino Ngorongoro, sulla cui sommità si scorge in lontananza la celeberrima Montagna degli Dei, altresì detta OI Doniyo Lengai. Situata nella splendida Rift Valley, è un luogo sacro per la tribù locale. Sicuramente un percorso avvincente e alternativo per scoprire le terre della Tanzania.

Nell’itinerario non può mancare una visita all’affascinante Lago Natron, dalle cui sponde si può risalire sempre accompagnati dalle eccellenti guide Masai. La natura regna sempre sovrana, e lungo il percorso si ha la possibilità di osservare da vicino lo stile di vita della tribù, per ammirarne le caratteristiche e lasciarsi travolgere dalla sua affascinante cultura. In cima al percorso si giunge alle imponenti cascate Ngare-Sero, dove è permesso fare una nuotata nelle acque cristalline incastonate fra le rocce, circondate sempre da una natura primordiale e senza filtri.

Serengeti National Park

Se si vuole optare per un fotosafari della fauna locale, è possibile raggiungere facilmente a bordo di fuoristrada il Serengeti National Park, il “Santuario della Natura”, nonché uno dei parchi naturalistici più famosi al mondo per la vasta fauna locale presente al suo interno. Il suo nome si deve alla parola “siringet”, che nella lingua locale dei Masai viene tradotta con “pianura senza fine”. Infatti, con un’estensione di oltre 15mila kmq, è sede della cosiddetta Grande Migrazione di numerose specie animali. Fra queste, è possibile vedere con maggiore facilità famiglie di gazzelle, zebre e gnu, ma anche imponenti leoni africani, leopardi e uccelli. Un’esperienza immersa nella natura che permetterà di conoscere le terre del magnifico popolo dei guerrieri Masai alternando avventure differenti, con la consapevolezza che sarà difficile poi non volerli visitare nuovamente.