Siamo a tua disposizione dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 19:00 e il sabato dalle 9:00 alle 13:00.
Oppure ti chiamiamo noi
Scegli tu il giorno e l’ora che preferisci.

Cosa vedere nella regione dei Grandi Laghi in due settimane

18.07.2022
Indice

Nell’America del Nord, fra le terre selvagge degli Stati Uniti e del Canada, sorge una regione particolare divisa tra i due paesi: quella dei grandi laghi, considerata una delle zone più belle del continente. Si tratta, senza dubbio, di una zona molto vasta che merita una visita approfondita: se hai intenzione di fare un viaggio degli Stati Uniti alla scoperta della sua natura incontaminata, un viaggio nella regione dei Grandi Laghi può rivelarsi la scelta perfetta. Nel corso del tuo viaggio tra gli Stati Uniti e il Canada potrai scoprire città straordinarie e paesaggi mozzafiato.

I grandi laghi 

Esplorare la regione dei Grandi Laghi degli USA ti darà la possibilità di scoprire città straordinarie e immergerti nella natura selvatica del Nord America. Quattro dei cinque grandi laghi (letteralmente: sono tra i più grandi al mondo) che compongono la regione si trovano, per la precisione, al confine nordorientale tra Canada e Stati Uniti. Il lago Superiore, l’Huron, l’Ontario e l’Erie, infatti, sono visitabili in entrambi i paesi. Solo il lago Michigan si trova esclusivamente sul suolo statunitense. Le città che sorgono lungo le rive sono ben attrezzate per i viaggiatori, e molte di queste sono riuscite a conservare un alone di autenticità che rende il viaggio ancora più affascinante. Il lago Superiore, come si può intuire dal nome, è il più grande di tutti. Il lago Huron, invece, è famoso per la presenza di Manitoulin: è l’isola lacustre più grande del mondo.

Prima settimana

Il tuo viaggio nella regione dei Grandi Laghi può partire da Chicago, che spesso viene usata come tappa iniziale grazie alla presenza dell’aeroporto internazionale. La “Windy City”, inoltre, affaccia sulle sponde del Lago Michigan. Un’esplorazione delle bellezze della città è d’obbligo: si può visitare il lago su un battello o passeggiare nell’avveniristico Millennium Park. Andando a nord, verso il Wisconsin, ci si può fermare a Milwakee, che affaccia sullo stesso lago. Concediti una passeggiata lungo le sue rive e nei vasti parchi, oppure visita alcuni dei suoi musei: l’Art Museum è un’istituzione e, per gli appassionati, c’è anche il Museo delle Harley-Davidson. Seguendo le rive del lago si arriva a Green Bay, ricca di cose da fare e da vedere come, ad esempio, il National Railroad Museum o la Hall of Fame dei Green Bay Packers. Attraversando la Hiawatha National Forest si arriva a St. Ignace, da cui si può prendere un traghetto per l’isola di Mackinac.

Seconda settimana

La prossima tappa può essere quella di Detroit: la “Città dei Motori” è perfetta sia per scoprire un pezzo di storia americana, sia per avvicinarsi di più a Toronto e alla zona canadese dei Grandi Laghi. Dopo Detroit, infatti, si può attraversare il confine con il Canada e arrivare a Toronto. Ci sono tante cose da vedere e da fare in città, e vale la pena prendersi un po’ di tempo per esplorarla. La CN Tower e le attrazioni circostanti la rendono imperdibile, così come la gran quantità di musei d’arte e quartieri multietnici. Toronto è una città interessante e dinamica che sorge a pochissima distanza dalle meravigliose Cascate del Niagara. Salendo in cima alla Skylon Tower si possono ammirare anche dall’alto e, restando in zona anche la sera, potrai ammirare lo spettacolo delle cascate illuminate.