Alla scoperta dei 5 parchi più famosi di New York

25.05.2023
Indice

Se si pensa a New York, ciò che viene subito alla mente è l’immagine nitida del suo skyline composto di maestosi grattacieli che svettano per decine di metri verso il cielo. Eppure, la metropoli statunitense non è solo mattoni e palazzi, ma al suo interno nasconde e conserva enormi aree verdi che fungono da polmone per i suoi milioni di cittadini e offrono a chiunque vi entri un momento di puro relax e svago all’ombra dei numerosi alberi. Non si può dire di aver visto New York City senza aver visitato i suoi immensi parchi; perché la città è un perfetto equilibrio tra uomo e natura, che trovano coesione all’interno dei cinque distretti che la costituiscono. Proprio per questo motivo, se stai pianificando il tuo prossimo viaggio proprio nella City, allora devi assolutamente fare tappa nei suoi cinque parchi più famosi e importanti. Continua a leggere per scoprire qual è il parco più grande di New York e quali sono gli altri più conosciuti.

 

 

Central Park

Quando si visita la città, è d’obbligo fare tappa a Central Park: il parco più famoso di New York che con i suoi 341 ettari di superficie ne è anche il simbolo. Situato nella zona centrale del distretto di Manhattan accanto alla Fifth Avenue, Central Park divide i due quartieri più in vista di tutta quanta la metropoli: l’Upper East Side e l’Upper West Side. Il parco venne creato a metà del XIX secolo e da allora è sempre utilizzato dai cittadini e dai turisti come luogo di svago. La sua estensione, infatti, permette la presenza di numerose attrazioni turistiche: al suo interno troverai diversi laghi artificiali, tra cui il Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir, uno zoo, numerose piste ciclabili e pedonali, un castello in stile gotico-romano, il famoso Metropolitan Museum of Art e il memoriale di John Lennon, proprio all’altezza della casa del cantante. Passeggiando tra le strade di Central Park, inoltre, vedrai molti luoghi famigliari; infatti, all’interno del parco sono stati girati alcuni dei più celebri film americani. Visitare il parco più famoso a New York è una vera esperienza a cui dovrai anche dedicare svariate ore, ma ne varrà di certo la pena. L’atmosfera che respirerai sarà a dir poco magica.

Little Island

Little Island è una vera e propria perla incastonata nel fiume Hudson che divide l’isola di Manhattan dal New Jersey. Questo parco, grande poco meno di tre acri, si trova al molo 55, più precisamente a metà tra il quartiere di Chelsea e quello di Greenwich Village. Little Island è stata inaugurata nel giugno del 2021 e si tratta di un parco artificiale galleggiante: costruito su delle enormi palafitte di design, è stato voluto dalla città come luogo di svago per i cittadini e i turisti, ma anche per celebrare l’unione di arte e natura. Per salire su quest’area verde galleggiante non è necessario avere una prenotazione, ma all’arrivo il personale del parco si occuperà della gestione degli accessi per evitare sovraffollamenti; motivo per cui, ti potrà capitare di dover attendere qualche minuto prima del tuo ingresso. La visita al parco di New York sarà totalmente gratuita e lo troverai aperto tutto l’anno, in qualsiasi occasione, dalle 6.00 del mattino fino a mezzanotte; fatta eccezione per alcuni mesi invernali in cui il parco chiude alle 21. Una volta dentro, ti attenderà un’area con più di 300 specie di piante e fiori, che la rendono davvero unica in tutte quante le stagioni; inoltre, proprio affacciato sul mare, si trova un anfiteatro in cui è possibile assistere a spettacoli, eventi e concerti. Infine, dall’isola potrai godere di una magnifica e impagabile vista sulla città di New York.

High Line

Un altro parco famoso a New York è l’High Line, costruito nella zona ovest di Manhattan sulle rotaie di una vecchia ferrovia in disuso. Quest’ultima, conosciuta come West Side Line, venne inaugurata negli anni Trenta del secolo scorso per essere successivamente dismessa nel 1980. Per diversi anni la sezione meridionale della ferrovia sopraelevata rimase abbandonata fino a quando, nei primi anni Duemila, si iniziò a pensare ad una soluzione differente. Nel 2009 venne inaugurato il primo tratto dell’High Line, quello più a sud, mentre le ultime due sezioni vennero ultimate nel 2014. I punti di accesso al parco di New York sono diversi divisi tra scale e ascensori in modo da garantire l’ingresso a tutti quanti i suoi visitatori. Visitando l’High Line ti troverai a passeggiare a 10 metri d’altezza, sopra il traffico newyorkese e guardandoti attorno potrai ammirare alcuni dei più belli e famosi palazzi della città, immerso a metà tra la natura e l’architettura moderna. Sul sentiero è possibile vedere ancora i vecchi binari, che rendono questo parco cittadino veramente iconico. Inoltre, sono disposti diversi punti di appoggio, in cui è possibile fermarsi a scattare incredibili fotografie. L’area verde è lunga più due chilometri: inizia all’altezza della dodicesima strada e si conclude alla trentaquattresima proprio accanto alla celebre struttura The Vassel (il Veliero), visibile dall’ex ferrovia sopraelevata. Percorrendola potrai godere di una prospettiva totalmente diversa della città.