Cosa vedere a New York in 7 giorni
03.07.2022

La Grande Mela, la città delle mille luci, una delle metropolitane più famose del mondo: New York non ha bisogno di presentazioni. Questa città sorge sulla costa orientale degli Stati Uniti ed è famosa per i tanti artisti che l’hanno abitata, per le strade viste in mille film e telefilm di successo (per citarne solo due: “Friends” e “Sex and the City”), i monumenti e le ampie strade attraversate ogni giorno dai caratteristici taxi gialli e da persone provenienti da ogni parte del mondo. Scopri cosa vedere in 7 giorni a New York per vivere un’esperienza indimenticabile.

Empire State Building 

Questa struttura iconica è uno degli edifici più riconoscibili al mondo, uno dei simboli della città, ed è una tappa da visitare assolutamente nel corso del tu viaggio a New York. Questo enorme grattacielo costruito in stile Art Déco si trova nel centro di Manhattan e vanta 102 piani. Quando fu inaugurato era il grattacielo più alto del mondo, mentre oggi è solo il settimo edificio più alto della città. Nonostante non sia più il più alto, la sua fama e il suo fascino sono rimasti intatti ed è una delle attrazioni più popolari della città. Per goderne al meglio bisogna salire in cima per ammirare il panorama. Ci sono tre piani diversi con osservatorio: l’osservatorio interno all’80° piano è il più recente, poi c’è l’osservatorio interno/esterno all’86° piano – il primo che è stato aperto – e l’osservatorio al 102° piano, il più alto. Da ognuno di questi piani si può ammirare una vista spettacolare sulla città. 

Statua della Libertà ed Ellis Island 

Non si può andare a New York senza vedere la Statua della Libertà. A seconda del tempo che hai a disposizione, puoi scegliere di visitare la Liberty Island stessa – ammirando la statua, salendo sulla cima della corona e visitando il Liberty Museum - o prendere uno dei tanti traghetti che fanno il giro dell’isola su cui sorge per ammirarla dall’acqua. Dalla Liberty Island si può anche ammirare lo skyline di Manhattan. Ellis Island è stata la prima tappa dei tanti emigranti che sono sbarcati negli Stati Uniti nella prima metà del Novecento, e l’edificio principale ospita un museo in cui approfondire la storia dell’immigrazione in città. 

Central Park 

Una visita a Central Park è d’obbligo. Il polmone verde della città è gigantesco, e potresti programmare anche un pic-nic in zona o camminare lungo le sue ampie strade alberate. Nei dintorni del parco, sia West Side che nell’East Side, ci sono moltissime cose da vedere: ci sono, ad esempio, il Museo di Storia Naturale di New York. A poca distanza si trova anche l’elegante Upper East, lungo Madison Avenue, con i suoi numerosi negozi e le famose boutique.