Turisanda
Vivere lo Sri Lanka, il paese del sole
18.09.2021

L’antica Ceylon – chiamata la ‘lacrima d’India’ per via della sua forma caratteristica – è una perla verde nel blu dell’Oceano Indiano che ha molte frecce nel suo arco per colpire dritto al cuore. Ci sono tantissimi buoni motivi per fare la valigia per lo Sri Lanka, un tour per scoprirli tutti e abbandonarsi alle virtù di un Paese pieno di sorrisi.

Tra foreste e antiche rovine

Lo Sri Lanka è uno dei pochi paesi al mondo dove fede e natura vanno a braccetto. Scoprire gli antichi templi buddisti dell’entroterra, fra foreste impenetrabili, grotte e speroni rocciosi, è un inizio sicuramente emozionante.

Da non perdere nell’entroterra

 

  • Il Tempio d'oro di Dambulla, chiamato anche il Tempio delle grotte. Si trova all’interno di una grotta di 2000 metri di profondità, arricchita da 153 statue di Buddha e pitture murali che ne ricoprono interamente le mura.
  • La Rocca del Leone, un picco che si erge nel mezzo della foresta tropicale. Una tortuosa scalinata, annunciata da due giganteschi artigli, porta alla sua vetta dove godere di una splendida vista sulle foreste circostanti.
  • Pollonaruwa, la capitale del regno srilankese dal X al XII secolo d.C.. Le sue rovine sono oggi Patrimonio UNESCO e possono essere visitate anche in bicicletta, data la vastità del sito archeologico.

 

 

Profumo di spezie

Il giardino delle spezie, sulla strada per arrivare a Kandy, è uno dei luoghi migliori per osservare da vicino la coltivazione e la preparazione dei pregiati aromi locali. Cannella, ginger, cumino e curcuma vengono abitualmente usate nella cucina, nella cosmesi e nelle cure ayurvediche. Un’ottima occasione per imparare a riconoscerle dall’aroma, distinguerne le proprietà ed impiegarle nella maniera corretta.

Pausa enogastronomica

La cucina srilankese si ispira alla cucina indiana meridionale, anche per via della vicinanza geografica. È piccante e fa largo uso di spezie come peperoncino, curcuma, tamarindo, cannella, cardamomo e senape. Il riso e il curry (nella sua profumatissima variante locale) sono onnipresenti, così come il lime e il latte di cocco. Ottimi gli stufati e le verdure fritte.

Tappa a Kandy

Un sorso al tè di Ceylon e una carezza alla proboscide di un elefante. Kandy è una finestra sull’essenza dello Sri Lanka e la si può esplorare a bordo di coloratissimi tuk tuk (il tradizionale Apecar), districandosi tra clacson e scimmie, per osservare palazzi e monumenti da una prospettiva davvero singolare.

Da non perdere a Kandy

 

  • Il Tempio del Dente di Buddha. Al suo interno è contenuto un dente di Buddha, esposto soltanto in alcune occasioni durante l’anno.
  • Dove nasce il Ceylon Tea. Una visita alla piantagione di tè e alla fabbrica di Nuwara Eliya con degustazione finale.
  • L’Elephant Freedom Project. Un’associazione che si prende cura di molti elefanti abbandonati, feriti o sfruttati.

 

I trattamenti ayurvedici

Una delle autentiche peculiarità dello Sri Lanka è la medicina Ayurveda, praticata da secoli con scrupolo e metodologie scientifiche. Sono molti i centri specializzati dove provare trattamenti e percorsi mirati, ad esempio, alla purificazione dalle sostanze tossiche o a tonificare il corpo. Il massaggio, straordinariamente rilassante, è un vero must.

Fra mare ed entroterra: Colombo

Sebbene possa risultare caotica, come molte città del continente asiatico, Colombo non è una metropoli gigantesca ma un agglomerato urbano composto da quattrodici quartieri, tutti di dimensioni contenute. Trattandosi del principale porto e centro economico della Nazione, la città riunisce in sé tutti gli aspetti contrastanti dello Sri Lanka. Fra le strade trafficate spuntano alla rinfusa templi induisti e buddhisti, giardini, bazar e mercati senza un piano urbanistico ben preciso.  

Da non perdere a Colombo
  • Il Tempio buddista di Gangaramaya. Un luogo mistico, con numerose piccole stanze dove vi è persino un elefante imbalsamato.
  • Il Kelaniya Raja Maha Vihara, sulle rive del fiume Kelani, a 6 km da centro di Colombo. Considerato uno dei templi buddisti più belli della Nazione, al suo interno conserva coloratissimi affreschi.
  • Il mercato galleggiante di Pettah, autentico spaccato della vita srilankese. Al suo interno si può provare lo street food locale e acquistare spezie, tè, tessuti e artigianato locale.

Per avere maggiori informazioni e prenotare un viaggio in Sri Lanka con Turisanda è sufficiente recarsi nelle migliori agenzie di viaggio.  

Esplora
Sri Lanka
Lo chiamano “lacrima dell’India”, come un’isola caduta nell’Oceano Indiano.
Sri Lanka
Vegetazione rigogliosa, spiagge bianche di sabbia sottile e antichi templi fanno dell'isola a forma di lacrima uno dei luoghi più incantevoli dell'Oceano Indiano!