Turisanda
Capodanno americano
11.09.2021

New York, Boston e Washington sono - nell’ordine - la capitale economica, culturale e politica degli Stati Uniti. Tre città meravigliose che sotto le feste di Natale sanno offrire il meglio di sé nei tradizionali festeggiamenti a stelle e strisce.
Cultura, tradizioni e divertimento nei tre luoghi chiave della storia americana dove il Capodanno non è affatto una festa come tutte le altre…

La First Night di Boston

Boston è il cuore pulsante del New England e uno dei luoghi simbolo della cultura americana ma è anche la capitale culturale, nota universalmente per i suoi campus e le università all’avanguardia come il MIT, Harvard e la Boston University. Una città bellissima e ordinata, caratterizzata da grandi strade e costruzioni che raccontano la sua storia attraverso le architetture tardo-settecentesche e i moderni grattacieli. Capitale dello Stato del Massachusetts, Boston è una delle città più antiche d’America, fondata nel 1630, e luogo chiave della Guerra d'indipendenza americana. A Charlestown, il cuore antico della città, si trovano il Bunker Hill Monument, Winthrop Square, la St. Mary - St. Catherine of Siena Church e si può visitare la USS Constitution, la più antica nave d’America, costruita nel 1794 e ancora funzionante. Boston, infatti, si affaccia su di una splendida baia ed essendo una città portuale e ha un delizioso clima marino. L’altro volto della città – considerata solitamente europea e WASP (White Anglo-Saxon Protestant) – è lo splendido quartiere cinese che si estende lungo Beach Street, dall’animo antico e ancora vivacemente popolato. Per Capodanno la città si tinge di colori straordinari ed eventi suggestivi che fanno parte della cosiddetta First Night, lo straordinario festival cittadino di arte e cultura che da un quarto di secolo sancisce il passaggio dall’anno vecchio a quello nuovo. Per l’occasione si tengono oltre 200 show in ogni angolo della città: rock, pop, esibizioni artistiche, letture pubbliche, teatro e danza. Gli eventi, le esibizioni, le fiere e gli stand gastronomici sono organizzati in oltre 50 strutture mentre la città è popolata da avveniristiche sculture di ghiaccio e illuminata da un incredibile laser-show. Boston è l’ideale porta d’ingresso per le feste natalizie negli States e il punto di partenza ideale per iniziare un viaggio da Nord a Sud sulla East Coast attraverso i viaggi proposti da Turisanda.

Il Capodanno della Grande Mela

Cosmopolita e vivace, New York è la capitale economica degli Stati Uniti. Chiamata anche “La Grande Mela”, questa città non conosce la noia e vive intensamente ad ogni ora del giorno e della notte, soprattutto quella di Capodanno. A Times Square si tiene il celebre Ball Drop, la cerimonia di fine anno più famosa al mondo. Una moltitudine di persone si riversa in piazza per osservare la palla gigante cadere dall’One Times Square a mezzanotte per dare il via a tutti i festeggiamenti. A questo punto Times Square si svuota e hanno inizio tutte le feste private nei club, nei locali, oppure sulle tanti navi che affollano il fiume Hudson, da dove godersi lo spettacolo dei fuochi d’artificio. A New York ci sono feste di ogni genere, dai party più trendy alle feste hipster, dai ristoranti a cinque stelle ai turbinosi rock club. C’è soltanto l’imbarazzo della scelta! Per osservare la sua eccezionale diversità e le persone incredibili che la popolano è comunque sufficiente passeggiare a Brooklyn o a Manhattan. NYC è una città dinamica che dà il meglio di sé durante le festività, il momento migliore per visitare musei straordinari, solidi custodi della cultura mondiale. Fra questi vi sono il Museo di Arte Moderna (MOMA), con le sue collezioni d’arte uniche al mondo, il Metropolitan Museum of Art (MET) e la suggestiva Morgan Library, una sorta di viaggio attraverso la natura americana, con diorami e postazioni interattive. Non dimentichiamoci che siamo nella patria dello shopping, soprattutto durante le feste natalizie! Da Macy’s e dalle eleganti boutique della Fifth Avenue all’abbigliamento vintage sulla Bedford Avenue a Brooklyn, le possibilità sono infinite. Chi ama i libri non potrà fare a meno di fare un salto a The Strand, una delle migliori librerie della città.
New York è anche cultura alternativa. Dal Greenwich Village dove hanno mosso i primi passi Bob Dylan e Lou Reed, e dove si trova il tempio del jazz il Village Vanguard (dove hanno suonato tutti, da John Coltrane e Miles Davis), al Lower East Side di Manhattan, dove sorgeva il celebre CBGB’s, tempio della cultura punk, fino ad arrivare allo street style di oggi, un mix di cultura hip hop, graffitti (visibili praticamente ovunque) e street fashion.
Chi cerca le radici della cultura afro-americana deve necessariamente fare un salto ad Harlem. Il quartiere è molto cambiato dai tempi del be bop, ma rimane uno dei luoghi storici della cultura dei neri d’America. Qui – con un pizzico di fortuna – è caldamente consigliato assistere ad una messa Gospel: un’occasione imperdibile per sentirsi parte della comunità del quartiere e vivere un momento di pura gioia collettiva. In una città di oltre otto milioni di abitanti può sembrare incredibile trovare un polmone verde di oltre 3 chilometri quadrati. Si tratta di Central Park, uno dei luoghi più affascinanti di New York. Qui si conserva immutata la natura che hanno trovato i primi colonizzatori della città, ci si può rilassare e praticare ogni genere di sport. Per Capodanno Central Park è la scelta migliore per osservare i meravigliosi fuochi d’artificio che illuminano a giorno il parco.

Washington, festeggiamenti all’insegna della tradizione

Washington è la capitale politica degli Stati Uniti: una città dagli ampi spazi, estesa in senso orizzontale e caratterizzata da uno skyline di edifici bassi sui quali spicca il Washington Monument, l’obelisco bianco al centro del Mall. Passeggiando a Downtown di fronte agli enormi spazi verdi antistanti alla Casa Bianca si ha l’impressione di trovarsi in un film, soprattutto sotto le feste di Natale, quando il suo colore bianco candido e le linee austere vengono ingentilite da sontuosi addobbi. Il Capodanno presidenziale è un evento internazionale e non è certo semplice entrarne a far parte, ma è comunque possibile vivere la città in modo diverso. A Washington – pur non essendoci programmi spettacolari come a Boston o New York – la fine dell’anno viene festeggiata con tutti i crismi della tradizione. Le case sono impreziosite da addobbi caratteristici e nei club si tengono party di ogni genere. Imperdibile l’occasione di festeggiare la New Year’s Eve in crociera sul fiume Potomak, ottimo punto di osservazione dei fuochi d’artificio. In questa città il Capodanno ha tutti i colori della tradizione americana e offre al visitatore un’atmosfera genuina ed elettrizzante che permette di assaporare il più tipico capodanno a stelle strisce.

Esplora
East Coast
East Coast
Da sempre approdo d'ingresso e trampolino per gli Stati Uniti. In 4 parole: città, natura, autorità e identità. New York, Miami, Orlando, Washington, Chicago, Boston sono solo alcune delle meraviglie della East Coast.